Il tuo carrello

Sembra che il tuo carrello sia vuoto!

Continua gli acquisti

Frittelle con la "maresina"

by Rosella Castellan |

Frittelle con la "maresina"

Ricetta di Dina De Toni

 

"La maresina è un'erba molto usata nella nostra provincia, soprattuto dai fritolari che, con in testa il loro ampio cappello da re della cucina, stazionano nei mesi autunnali ed invernali all'angolo delle chiese, dove, dopo le funsion della domenica pomeriggio, tutti si fermano a chiacchierare del più e del meno. Una fritola co' la maresina ben calda e fragrante, avvolta in un quadratino di carta grigioverde, fa la gioia di molte persone e dei fritolari, che, con la loro mascherata, ritornano a casa la sera con le tasche rigonfie e l'olio nella caliera finito: una bella soddisfazione alla fine di una giornata di lavoro e di fritto."

Estratto da "La Cucina Vicentina" di Amedeo Sandri e Maurizio Falloppi, Franco Muzzio Editore, 1979

 

Le frittelle con la maresina sono un dolce tipico del vicentino e più specificatamente della zona di Valdagno. Facili da preparare e con pochi ingredienti rappresentano uno dei dolci più significativi della Valle dell'Agno. La maresina è una pianta comune che cresce facilmente nei prati cittadini e nelle aree boschive. Di gusto leggermente amarognolo, è dotata di buone proprietà toniche, emmenagoghe ed antispastiche. Un tempo, la maresina veniva utilizzata per prevenire le emicranie e i reumatismi articolari.

 

Ingredienti (per circa 30 frittelle)

  1. 4 uova
  2. 100 gr. di farina
  3. Erba maresina tritata q.b.
  4. Un pizzico di sale
  5. Due cucchiai abbondanti di zucchero
  6. Olio di semi per friggere
  7. Zucchero a velo (opzionale per il tocco finale)

 

 Istruzioni:

  1. Rompete e sbattete le uova dentro una ciotola assieme allo zucchero. Mescolate bene fino a quando non ottenete un composto omogeneo;
  2. Continuando a mescolare, aggiungete l’erba maresina tritata, ed in seguito la farina. Versate la farina a poco a poco, facendo attenzione che non si formino grumi. Quando l'erba sarà bene amalgamata nel composto, aggiungete un pizzico di sale;
  3. Scaldate in una padella l’olio di semi. L'olio deve essere molto caldo. Aiutandovi con un cucchiaio, iniziate a versare piccole porzioni di pastella nell’olio (circa un cucchiaio da cucina). Così facendo formerete le vostre frittelle;
  4. Friggere le frittelle per circa 2 minuti per lato, fino a quando non acquisteranno un colore dorato.
  5. Una volta pronte, sistematele in un piatto con della carta da cucina, per assorbire l’eventuale olio in eccesso;
  6. Infine, potete spolverare le vostre frittelle con dello zucchero a velo oppure ricoprirle con dello zucchero di canna. Buon appetito!

 

Vi è piaciuta questa ricetta? Condividete e mettete like su Instagram e Facebook!

 

Avete invece una ricetta che vorreste proporre? Fatecelo sapere sulle nostre pagine ufficiali oppure inviateci una email a info@shoppingcasavaldagno.it.