Il tuo carrello

Sembra che il tuo carrello sia vuoto!

Continua gli acquisti

Ravioli fatti in casa

by Rosella Castellan |

Ravioli fatti in casa 

Ricetta di Giulia Palladino (@chez_julss)

 

I ravioli sono un piatto di antichissima origine, tanto che persino i Romani erano soliti preparare pietanze che potevano essere considerati come progenitori del tanto amato primo piatto. La nascita del termine pare avere diverse interpretazioni: alcuni, infatti, lo fanno derivare da rabiola, ossia piccola rapa, mentre altri da rovigliolo, riferendosi al ripieno. Altra romanzesca teoria, tuttavia non confermata, vede il termine derivare dal nome del primo cuoco della Repubblica di Genova, tal Ravioli, in quanto in quelle zone è un cognome tutt’ora comune. Sono presenti diverse tracce nella letteratura di questo piatto, perfino nel celebre Decameron di Boccaccio, che recita “stava genti che niuna altra cosa facevan che far maccheroni e ravioli e cuocerli in brodo di capponi…”. I ravioli, in funzione della regione in cui vengono preparati, vedono dimensioni e ripieni differenti, che ne fanno cambiare il nome e la modalità di preparazione.

Oggi andremo a preparare due varianti di questa deliziosa pasta ripiena: ravioli di magro, con ricotta e spinaci, e ravioli con patate, zucca e paprika. 


Ingredienti 


Per la sfoglia

  1. 300g farina bianca 
  2. 3 uova 
  3. Olio evo qb
  4. Sale qb

Per il ripieno 

  1. 200g ricotta
  2. 200g spinaci 
  3. 1 cucchiaio di parmigiano  
  4. Sale qb 
  5. Olio evo qb
  6. 1 patata piccola 
  7. 100g di zucca delica pulita (senza buccia e semi)

Procedimento

  1. In una ciotola aggiungete la farina, fate un buco nel centro e aggiungete le uova e il sale. Con i rebbi di una forchetta iniziate ad amalgamare l’impasto, aggiungendo, quando avete ottenuto delle grosse briciole, un cucchiaio d’olio. A questo punto iniziate ad impastare a mano: trasportate l’impasto sul piano di lavoro infarinato, e continuate a lavorare fino a che non ottenete un impasto liscio e compatto. Se vedete che l’impasto fa fatica a rimanere insieme aggiungete mezzo cucchiaio di olio. Ottenuta la consistenza corretta, lasciate riposare la pasta, coperta con un panno o della pellicola, e dedicatevi ai ripieni. 
  2. Partiamo con il ripieno di ricotta e spinaci: per prima cosa cuocete gli spinaci in una pentola con un goccio d’olio, salate e pepate a piacere. Una volta che sono cotti, tritateli finemente con la mezzaluna (o un coltello), stando attenti a non incorporare troppa acqua nel ripieno. Aggiungete ora gli spinaci alla ricotta e unite un cucchiaio di parmigiano: mescolate bene e assaggiate, regolando a vostro piacimento. 
  3. Per il ripieno di zucca e patate procedete a pelare le patate, e tagliate sia la zucca che le patate a cubetti di dimensioni simili, così da garantire una cottura uniforme. In un pentolino portate l’acqua al bollore, salate e aggiungete le patate. Dopo circa 5 minuti aggiungete la zucca e cuocete fino a che entrambe non sono morbide se punte con una forchetta (serviranno circa altri 10-15 minuti). Scolate per bene e passate con il mixer, aggiungendo a filo un cucchiaio di olio. Regolate ora di sale, pepe e paprika.
  4. Dopo aver preparato entrambi i ripieni procedete a stendere la pasta. Prendete un pezzo dell’impasto e stendetelo molto sottile: state attenti a ricoprire la pasta rimanente, evitando che si secchi e si rompa tirandola. 
  5. Arriva ora la parte più divertente, in cui bisogna dare libero sfogo alla fantasia: la chiusura dei ravioli. Noi vi proponiamo due varianti, molto simili tra loro e di facile realizzazione: con l’aiuto di un coppapasta (o di un bicchiere) ricavate dalla sfoglia dei dischi di circa dieci centimetri di diametro e aggiungete al centro circa un cucchiaino di impasto. Bagnate i bordi del cerchio e ripiegateli, ottenendo una mezzaluna. A questo punto sollevate il raviolo, tenendo il lato dritto verso di voi e portate i due angoli al centro, aiutandovi con il pollice. Si può realizzare una semplice variante partendo, anziché da dischi, da piccoli quadrati: anche in questo caso dovrete bagnare i bordi dell’impasto, piegarli ottenendo un triangolo e portare al centro le due estremità laterali.
  6. Cuocete i ravioli per circa 5-7 minuti in abbondante acqua salata, e servite con un condimento a piacere.

 

Note: 

Se volete potete utilizzare anche la farina di semola rimacinata: consigliamo di sostituire metà della farina bianca con questa, aggiungendo, se necessario, un cucchiaio di acqua all’impasto. 


Per condire i ravioli potete sbizzarrirvi! Sono ottimi un buon sugo di pomodoro fatto in casa, un classico burro e salvia o, se volete osare di più, potete abbinare una crema al parmigiano ai ravioli zucca e patata: bontà assicurata!